L’Europa spinge sul cloud per informatizzare la gestione rifiuti

Mancano alcuni mesi alla fine del 2020. Visto ciò che è accaduto nel mondo durante quest’anno, in molti non vedo l’ora che finisca con la speranza che le cose cambino.
Nonostante ciò c’è ancora una scadenza a cui l’Italia deve far fronte. Una scadenza dettata da un impegno preso con l’Europa sei anni fa, ovvero l’informatizzazione della gestione dei rifiuti.

L’impegno dell’Europa

Proprio così. L’impegno che gli stati membri dell’Europa hanno preso nei confronti dell’ambiente parte nel 2014 e dovrebbe concretizzarsi entro la fine del 2020.

Sei anni fa venne emanato un provvedimento per tutti gli Stati europei dove erano riportate le linee guida per far evolvere il complesso sistema della gestione dei rifiuti.

Venne ideato con l’intento di far fronte al sempre maggiore rischio ambientale. Visti i dati allarmanti delle varie organizzazioni ambientaliste internazionali, l’Europa ha deciso di fare la sua parte ideando un protocollo per creare un sistema che potesse far fronte all’annoso problema dei rifiuti e contribuire alla causa ambientale.

La soluzione

Dopo aver analizzato il problema in tutte le sue parti, l’Europa ha deciso che un buon punto di partenza per migliorare l’impatto ambientale delle persone fosse quello di migliorare il sistema della gestione dei rifiuti e la loro trasformazione.
Ecco perché si è puntato tutto sull’informatizzazione della gestione dei rifiuti.
In questi sei anni tutti i paesi europei hanno dovuto cambiare le procedure di gestione della filiera dei rifiuti utilizzando sistemi informatici che consentissero un controllo preciso di tutte le fasi, dalla raccolta allo smaltimento e il riciclaggio.

Tra i tanti software utilizzati per questa conversione spicca wiwaste, un software gestione rifiuti basato su un sistema tradizionale e che ha anche molte funzioni in cloud per un maggiore fruibilità in remoto e su ogni tipo di device.
Grazie all’estrema versatilità di questo software molte aziende private e pubbliche europee hanno adottato questo sistema per la gestione dei rifiuti.

Grazie a software che operano in cloud la gestione dei rifiuti è sempre più controllata e ogni paese può dare il proprio contributo alla causa ambientalista. Una causa che riguarda tutti noi e le future generazioni.

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento