Superfood, quali sono e come assumerli ogni giorno

alimentazione naturale – Uno dei trend del momento, una parola tanto ricercata e utilizzata, ma sappiamo davvero cosa sono i superfood?

Sono definiti superfood quegli alimenti, tipicamente di origine vegetale, considerati “super” perché contenenti un’elevata quantità di micronutrienti preziosi per l’organismo: vitamine, minerali o sostanze antiossidanti, capaci di portare un beneficio al corpo con un’azione di miglioramento delle difese immunitarie e dei livelli di energia, o di supplire a carenze nutrizionali.

Superfood da dispensa o integratori naturali

Ci sono alimenti che possono a tutti gli effetti essere considerati dei superfood, e che abbiamo a disposizione ogni giorno, presenti sul nostro territorio, nel nostro carrello della spesa (se fatta con consapevolezza) e in dispensa o in frigo.

Molti tipi di verdure, ad esempio, come broccoli o spinaci, ma anche i frutti di bosco, soprattutto i mirtilli, o semi oleosi e frutta a guscio: ricchi di minerali e vitamine i primi, di antiossidanti i secondi e di grassi buoni la terza categoria. Tutti elementi fondamentali per un’alimentazione corretta e bilanciata.

Se la dieta quotidiana non basta, però, è possibile integrarla con prodotti biologici naturali consumati in polvere, perfetti da aggiungere ad altri alimenti per bilanciare l’apporto di antiossidanti, vitamine, minerali etc…

Il giusto mix, quindi, tra alimenti ricchi di micronutrienti consumati freschi, in purezza e seguendo la stagionalità, e superfood liofilizzati, accuratamente selezionati e lavorati, può essere la soluzione ideale per mantenersi in salute.

Qualità e provenienza dei superfood

Essenziale scegliere sempre prodotti di aziende che puntano alla qualità e all’etica nella scelta delle coltivazioni e delle lavorazioni, come NaturaleBio, operatore certificato biologico e VeganOK, nonché marchio specializzato proprio in superfood.

Ogni prodotto ha un suo luogo d’origine ed è tipico di una particolare zona del mondo, ed è proprio da lì che vengono importati, controllati e analizzati per garantirne bontà e sicurezza lungo tutta la filiera.

È così che il tè matcha viene coltivato in Giappone ancora secondo il metodo tradizionale, le bacche di açai ricche di antiossidanti sono originarie del Brasile, il cacao crudo fonte di minerali è tipico del Perù, così come la maca, radice energizzante usata già nella medicina tradizionale autoctona, l’olio di cocco dallo Sri Lanka, mentre moringa, psillio e spirulina arrivano dalle regioni indiane.

Come consumare i superfood

Attenzione però: i superfood non sono medicinali ma degli alimenti a tutti gli effetti. I supercibi, quindi, non devono essere visti come qualcosa da assumere “a cucchiaiate”, come una medicina appunto, né in modo noioso e sempre uguale.

Al contrario, si possono inventare mille ricette, dolci e salate. Il matcha, ad esempio, oltre che come bevanda in purezza, si può gustare come latte-matcha, un aromatico cappuccino verde, l’açai è perfetto nello yogurt e nelle bowl da colazione, la maca nei pancake, la spirulina negli smoothies, lo psillio nel pane, l’olio di cocco come sostituto del burro nei dolci vegan, la moringa come spezia per insaporire salse e verdure spadellate!

Scritto da

1 Commento to “Superfood, quali sono e come assumerli ogni giorno”

  1. Luca ha detto:

    Avevo già sentito parlare di questi “Superfood”. Personalmente ci credo molto a questo argomento anche perché non è la prima volta che li leggo, avevo letto prima qui sopra

    https://www.peoplegreen.it/superfood/

    l’importanza di mangiarli e che benefici apportano al tuo corpo, poi leggendo i vostri (complimenti ricchi di info interessanti) sto sempre più valutando di assumerne sempre di più

    Voi cosa ne pensate in merio ai Superfood?

Lascia un Commento

Commento