Le caldaie a condensazione: una scelta ecosostenibile

L’installazione di una caldaia a condensazione consente un risparmio concreto e rientra in quegli interventi che, secondo l’Agenzia delle Entrate, aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

Come ci conferma un tecnico Custom Sales, specializzato in installazione caldaie a condensazione, quest’ultime sono decisamente più prestanti rispetto alle caldaie tradizionali, e consentono un risparmio tangibile in bolletta che è provvidenziale in questo periodo di rincaro dei costi dell’energia.

Con lo scarseggiare delle riserve di gas naturale, conseguente  alla crisi produttiva dovuta alla gestione dell’emergenza sanitaria, è naturale che i prezzi stiano salendo e,  nonostante il Governo si sia adoperato per diminuire l’impatto degli oneri di sistema, si prevede un aumento di 145 euro sulle bollette del gas (+15% rispetto al 2020, secondo l’Arera).

Risparmia sino al 30% in bolletta con la tecnologia a condensazione

Le caldaie a condensazione, rispetto ai tradizionali generatori, sono in grado di riutilizzare e recuperare il calore dei fumi di scarico ed il vapore acqueo, convogliandoli in uno scambiatore primario e trasformandoli in “energia termica”; tale energia viene quindi rimessa in circolo ed utilizzata

Condensing gas boiler. Vector.

per scaldare istantaneamente l’acqua calda.

Grazie a questa tecnologia, non viene garantito quindi solo un tangibile risparmio dell’efficienza energetica, ma anche un maggiore comfort sia dal punto di vista del riscaldamento degli ambienti che di quello della produzione ACS (acqua calda sanitaria).

I vantaggi concreti che stanno spingendo i cittadini a cambiare caldaia, oltre ai numerosi bonus fiscali, sono:

  • Efficienza energetica in classe A, sino al 98% (ad esempio con una Caldaia Daikin D2C);
  • Basse emissioni di sostanze inquinanti;
  • Diminuzione dei consumi del gas, rispetto ad una caldaia tradizionale.

Economia sostenibile: Bonus ed Ecobonus

Per l’acquisto di una caldaia a condensazione è confermato, anche per il 2022, il bonus caldaia che continua a premiare tutti coloro che promuoveranno, in prima persona,  l’efficientamento energetico delle case.

Le aliquote per le detrazioni fiscali, sono al 50% (Bonus Casa) per la sola sostituzione di una caldaia a condensazione in classe A o superiore, ma possono arrivare sino al 65% (Ecobonus) per l’installazione di caldaia a condensazione, termo-valvole e cronotermostato ambiente.

Per monetizzare subito gli sgravi fiscali, è ormai nota anche la possibilità dello sconto in fattura, ma occorre rivolgersi a dei professionisti preparati che ci aiutino a fare correttamente richiesta; sono infatti numerosi i casi di rigetto delle pratiche, anche a seguito degli inasprimenti delle procedure d’accesso ai bonus (DL  Anti -frode,  11 novembre 2021, n. 157) .

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento