Impianto di ventilazione meccanica controllata: cos’è e quali i benefici

VMC è la sigla che sottintende gli impianti di ventilazione meccanica controllata. Questi sono sistemi di miglioramento del confort abitativo e dell’efficienza energetica. Infatti, come vedremo, contribuiscono a ridurre i costi energetici e a migliorare la qualità dell’aria. In pratica, un impianto di ventilazione meccanica controllata è un sistema che preleva aria dall’esterno per restituirla purificata e mitigata all’interno, mentre vengono trattenuti batteri, sporcizia e calore. Esistono tante tipologie di impianti di questo tipo, per cui, nel caso si desiderasse installarne uno, vale la pena affidarsi ad aziende specializzate come VMC prana24.

I benefici degli impianti VMC

In ogni caso, l’installazione di un impianto di ventilazione meccanica controllata dà accesso a una serie di benefici diretti e indiretti. In particolare, chi lo usa gioverà di un’aria più fresca e pulita in casa, senza far ricorso ad altri elettrodomestici, come depuratori e condizionatori.

Per di più permette di dare un taglio ai costi di approvvigionamento energetico e anche di un miglioramento della classe di efficienza della propria abitazione o del proprio stabile. Infine l’installazione di questi impianti dà diritto a una serie di benefici fiscali, come le detrazioni IRES ed IRPEF, l’IVA agevolata e i Bonus previsti dall’attuale legge finanziaria.

A cosa serve realmente?

L’utilità dell’impianto VMC è stata spesso oggetto di studi, soprattutto in materia di qualità dell’aria domestica e di quella respirata in uffici pubblici e luoghi di lavoro. Questi sono i posti dove si trascorre la maggior parte del proprio tempo e sono anche i luoghi in cui, al giorno d’oggi, risulta fondamentale garantire aria salubre ricambiata e depurata di continuo.

Gli agenti inquinanti presenti all’esterno, infatti, sono di pari livello a quelli presenti dentro gli edifici, anche se tendiamo a credere il contrario. Dopotutto, l’aria che entra in uno stabile è la medesima che preleviamo dall’esterno tramite finestre e serramenti. Motivo per cui, all’interno, i pericoli si raddoppiano. Sovraffollamenti, umidità, fumi di cucina, vernici e detersivi sono solo alcuni degli agenti inquinanti pericolosi per le vie respiratorie.

Perché è così importante?

Il rischio di permanere per molte ore in un locale con aria satura di questi agenti è maggiore rispetto a quello che si corre all’aria aperta, soprattutto laddove non vi siano correnti di ricambio continue. Di conseguenza si possono sviluppare allergie e disturbi alle vie respiratorie anche molto gravi, soprattutto in edifici pubblici e locali industriali o produttivi.

L’impianto di ventilazione meccanica, dunque, serve proprio a purificare l’aria, immettendone di pulita e fresca dall’esterno e spingendo via quella viziata dall’interno. Il continuo ricambio d’aria previene malattie, umidità e infestazioni batteriche, ma contribuisce anche a migliorare il comfort abitativo dal punto di vista della temperatura interna, grazie al trattenimento dell’energia presente nell’aria.

Infine l’installazione di un impianto VMC in un edificio permette di accedere alla classe di efficienza A. Riduce, infatti, in modo significativo l’esigenza di ricorrere a depuratori, condizionatori e riscaldamenti, grazie al mantenimento della temperatura ideale all’interno.

              

 

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento