Consigli per il risparmio energetico in bolletta fra interventi e abitudini

risparmio energetico – Oggi è sempre più importante ottimizzare i consumi. Questo fa bene all’ambiente, perché si riducono le emissioni di gas nocivi nell’aria e ci permette di spendere meno.

Infatti, nonostante spesso ci si arrenda all’idea di dover pagare sempre di più in bolletta, il risparmio energetico è possibile.

Per farlo esistono diversi modi: dagli interventi strutturali a buone abitudini quotidiane a costo zero che apportano numerosi benefici.

Ecco dieci (e più) consigli per un risparmio energetico immediato.

I costi per ridurre il consumo energetico

Ovviamente più una casa ha una classe energetica alta, meno costerà la bolletta dell’energia perché vuol dire che la sua efficienza energetica è al massimo e non ci sono dispersioni.

Per aumentare la classe energetica di casa e, di conseguenza, risparmiare in bolletta si possono effettuare alcuni interventi strutturali (anche sfruttando gli incentivi del Governo).

Se non si hanno a disposizione grandi somme di denaro è bene tenere a mente che si può diminuire la bolletta a costo zero apportando alcune modifiche nelle abitudini quotidiane così da evitare sprechi.

Diminuire il costo della bolletta: ecco come fare

Come detto, diminuire il costo della bolletta è possibile. Vediamo quali sono i metodi più frequenti per un risparmio immediato.

Scegliere il fornitore giusto

Ovviamente prima di effettuare modifiche alla struttura è bene effettuare un confronto tra i diversi fornitori di energia elettrica e gas per capire se ci stiamo affidando a quello che risponde maggiormente alle nostre esigenze.

Accorgimenti quotidiani virtuosi

Ecco 10 consigli per risparmiare energia:

  1. sfruttare al meglio le fasce orarie per l’utilizzo degli elettrodomestici: la fascia F1 è quella più costosa e va dalle 8 alle 19 dal lunedì al venerdì. La più economica è la F3 e va da mezzanotte alle 7 del mattino i giorni feriali, dalle 23.00 alle 7 a.m. il sabato e dalle 24.00 del sabato alle 24 della domenica, domenica e festivi
  2. far partire lavatrice e lavastoviglie a pieno carico
  3. regolare il termostato e il condizionatore alla giusta temperatura evitando temperature polari l’estate e tropicali l’inverno
  4. impostare la caldaia per l’acqua calda a una temperatura di 35° C.
  5. chiudere le tapparelle all’imbrunire l’inverno e nelle ore calde l’estate
  6. spegnere le luci e disattivare prese e caricatori
  7. fare asciugare il bucato fuori casa per evitare l’aumento di umidità
  8. acquistare elettrodomestici con una classe energetica alta
  9. scegliere elettrodomestici con programmi eco e cercare di usarli sempre
  10. arredare casa in base all’orientamento delle stanze rispetto al sole sfruttando al meglio la luce ed il calore naturale

Come rateizzare la bolletta

A volte, anche modificando i nostri comportamenti la bolletta non scende quanto vorremmo. Allora cosa fare? Uno dei modi per affrontare la spesa più serenamente è chiedere la rateizzazione della bolletta, una tecnica sempre più usata perché permette di dilazionare nel tempo anche quelle più costose e di ammortizzare al meglio i costi.

Sconti ed incentivi: tra ecobonus e superbonus

Come detto oggi è sempre più importante ridurre le emissioni inquinanti e anche il Governo è sempre più attento alla riduzione dei consumi. Per questo, ha messo a punto alcune misure per incentivare gli italiani:

Sconti diretti in bolletta (totalmente automatici da gennaio 2021) che dipendono da: 

  • nucleo familiare
  • ISEE

Ecobonus e superbonus che permettono di risarcire anche l’intera somma spesa per effettuare da piccoli a grandi interventi strutturali. L’elenco dettagliato è disponibile a questo link.

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento