A Natale il 78% degli italiani sceglie la spesa sostenibile

Natale e sostenibilità – In vista del Natale gli italiani prediligono la spesa sostenibile.
La spesa natalizia per ben il 78% dei nostri connazionali sarà etica e responsabile.

In occasione delle feste gli italiani porteranno in tavola prodotti alimentari “essenziali” a sostegno dell’ambiente.
A stabilirlo sono i dati raccolti dallo studio “Italian Food Responsibility Study”, realizzato da IBM e Morning Consult e teso a rilevare il livello di conoscenza, le abitudini e la sensibilità dei consumatori in materia ambientale e alimentare.

Lo studio ha preso in esame Italia, Spagna e Regno Unito, andando a scandagliare il carrello della spesa.
In Italia, come sottolineato, è il 78% a dimostrare un buon livello di sensibilità nella scelta d’acquisto dei prodotti alimentari, ma si sale all’88% considerando chi mette maggiore attenzione alla provenienza degli alimenti, valutando soprattutto l’origine etica e responsabile dei cibi.

“Gli intervistati in tutti i Paesi concordano sul fatto che sarebbero disposti ad acquistare presso un marchio di supermercati che adotta iniziative per ridurre lo spreco alimentare – spiegano in IBM -“.
La pensa in questo modo il 53% degli italiani sottolinenando che “le etichette biologiche o non OGM renderebbero più probabile l’acquisto di un articolo”.

I prezzi elevati non scoraggiano gli acquisti di qualità

I prezzi elevati per gli alimenti di qualità non sembrano affatto scoraggiare il 63% degli italiani “che sostengono di essere disposti a pagare di più per i prodotti alimentari coltivati in terreni garantiti, anche se solo il 14% di essi pagherebbe “significativamente” di più”.

Attenzione alle informazioni su produzione responsabile

Gli italiani dimostrano di essere estremamente attenti alle informazioni relative alla produzione responsabile ed etica della carne, seguita da quelle relative a frutta e verdura.

“Riguardo alla possibilità di prevenire la minaccia di malattie di origine alimentare, un’ampia maggioranza dei consumatori, tra cui 9 su 10 in Italia, ritiene che sarebbe molto, o in qualche modo, prezioso avere alimenti tracciabili attraverso la blockchain“.

Preoccupazione per lo stato di degrado del suolo e la salute

Più dell’80% dei consumatori si è dichiarato preoccupato per l’evidente stato di degrado del suolo causato dalla coltivazione di alimenti.
A guidare le scelte sostenibili sono anche i benefici per la salute, considerati importanti per il 36% degli italiani, mentre si stabilizza al 23% la percentuale di coloro che attraverso la spesa sostenibile desiderano contribuire al benessere degli animali.

Si al cambio di ingredienti a sostegno della sostenibilità

Gli italiani infine considerano fattibile la possibilità di cambiare gli ingredienti del pranzo e della cena di Natale e non solo, per sostenere fattivamente la sostenibilità dell’ambiente.

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento