Emergenza siccità: un vademecum per risparmiare l’acqua

risorsa idrica – In Italia è stato lanciato a chiare lettere l’Sos acqua.

Siccità, caldo record sono sintomi sin troppo evidenti di un clima che sta cambiando progressivamente.

Tre Regioni sono alle corde e per loro scatta il famigerato codice rosso: si tratta di Sardegna, Emilia Romagna e Toscana, che hanno dichiarato lo stato di emergenza per siccità.
Ma lo stato di allerta coinvolge anche le altre regioni dove fiumi e laghi sono quasi a secco.

Consigli pratici su come risparmiare acqua:  Utilitalia stila vademecum

Se la risorsa idrica scarseggia è importante che ciascuno di noi metta il proprio contributo.acqua - diga - invaso idrico
In merito al risparmio idrico Utilitalia ha stilato un vademecum con tutta una serie di consigli pratici per risparmiare anche decine di migliaia di litri di acqua l’anno.

Si parte dal semplice avvitare un “frangigetto” al rubinetto: questo miscelatore acqua/aria consente un risparmio 6-8 mila litri anno.

Risulta importante anche riparare rubinetti o water che perdono e che possono arrivare sprecare anche 100 litri al giorno.

Scegliere uno scarico WC con pulsanti a quantità differenziate o direttamente una manopola di apertura e chiusura: risparmio ottenibile, 10-30mila litri all’anno.

Preferire la doccia al bagno in vasca è un altro elemento focale: in doccia il consumo è di 40-60 litri di acqua, per una vasca è di due o tre volte superiore.
Quando ci si lavano i denti o ci si rade, evitare di tenere aperto il rubinetto: risparmio, 5mila litri anno.

Mettere in funzione gli elettrodomestici solo a pieno carico, così si risparmiano 8-11mila litri anno e si risparmia anche energia elettrica. biopic-coltivazione-orto-casa

Lavare l’auto solo quando necessario e utilizzando il secchio anziché il tubo. Si potranno risparmiare oltre 100 litri di acqua a lavaggio.

E‘ intelligente innaffiare le piante e gli orti alla sera, quando le perdite per evaporazione sono ridotte: risparmio 5-10 mila litri anno. Infine, l’acqua della pasta o del riso è ottima per innaffiare le piante: risparmio 1400 – 1800 litri all’anno.

In Italia agricoltura in ginocchio a causa della crisi idrica

Nel nostro Paese l’agricoltura è uno dei settori in ginocchio a causa della scarsa presenza d’acqua.

A fronte dell’emergenza idrica Legambiente ribadisce l’urgenza di avviare i piani nazionali di adattamento al clima e di incentivare una corretta e sostenibile gestione della risorsa idrica, che da una parte riduca la domanda e i consumi e dall’altra incrementi l’efficienza degli usi, per evitare, anche in risposta ai mutamenti climatici in atto, fenomeni di crisi per il paese.

A questo riguardo l’associazione ambientalista sintetizza in un vademecum quelli che a suo avviso sono gli interventi prioritari da adottare per evitare sprechi e dispersione idrica, a partire dalla riconversione dei sistemi di irrigazione dei terreni, dall’ammodernamento degli acquedotti, incentivando il riutilizzo delle acque reflue, prevedendo più controlli e un sistema di premialità e sanzioni senza dimenticare che la sfida del risparmio idrico passa anche per i regolamenti edilizi.

26 giugno 2017

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento