Emergenza smog in città: “Ecco come combatterlo in 10 mosse”

smog – Sono 32 le città italiane ad aver superato nel 2016 la soglia delle polveri sottili consentita per legge.

Torino, Frosinone, Milano, Venezia, Vicenza, Padova, Treviso sono in testa alla classifica dei capoluoghi di provincia come si può leggere nell’elaborazione diffusa da Legambiente su dati Arpa.

Il numero di superamenti si riferisce al valore registrato dalla centralina urbana peggiore. A fronte di un numero massimo di 35 giorni all’anno previsti dalla legge con concentrazioni superiori ai 50 microgrammi al metro cubo, Torino si attesta su 86 giorni, Frosinone su 85, Milano e Venezia su 73, Vicenza su 71, Padova e Treviso su 68. E la classifica prosegue, per un totale di 32 città in allarme smog.
Siemens - smart city - città
“Molte città italiane sono costantemente in allarme smog sia per le ricorrenti condizioni climatiche che favoriscono l’accumulo, giorno dopo giorno, degli inquinanti, che per la mancanza di misure adeguate a risolvere il problema – commenta Rossella Muroni, presidente di Legambiente -.

Sono necessari interventi strutturali, di lunga programmazione, i cui tempi di messa in opera superano quelli del mandato elettorale di un sindaco. Serve un piano nazionale che aiuti i primi cittadini a prendere e sostenere le decisioni giuste: misure strutturali e permanenti, anche radicali e a volte impopolari, per la cui realizzazione occorrono, per altro, investimenti largamente al di sopra della portata dei Comuni, stretti dal patto di stabilità.

Troppo spesso i sindaci sono lasciati soli di fronte all’emergenza e improvvisano cure inadeguate e scarsamente efficaci – prosegue Muroni – Per questo Legambiente ha preparato un elenco di proposte sugli interventi necessari a migliorare davvero la qualità dell’aria. Bisogna, da un lato, trasformare strutturalmente le città, le modalità di trasporto e di spostamento, i suoi servizi e le infrsmart city - cittàastrutture, dall’altro riqualificare il patrimonio edilizio pubblico e privato rendendolo energeticamente sostenibile”.

Per combattere davvero lo smog, Legambiente ha stilato un piano in 10 mosse:

1. Ridisegnare strade, piazze e spazi pubblici delle città per favorire sicuri spostamenti a piedi e in bicicletta

2. Una rete che attraversa la città per spingere la ciclabilità

3. Una mobilità verso “emissioni zero”

4. Bus più rapidi, affidabili ed efficienti
Pesaro Bicipolitana - bicicletta - pista ciclabile
5. 1000 treni pendolari, metropolitane, tram e 10 mila bus elettrici o a bio-metano per il trasporto pubblico nelle aree urbane

6. Fuori i diesel e i veicoli più inquinanti dalle città

7. Solo uno spostamento su tre in macchina entro 5 anni

8. Road pricing e ticket pricing

9. Riqualificazione degli edifici pubblici e privati, per ridurre i consumi energetici e le emissioni inquinanti

10. Riscaldarsi senza inquinare.

05 gennaio 2017

Articoli che potrebbero interessarti...

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento