Le startup, sempre più green, puntano su tecnologia e innovazione

ambiente e impresa – I settori green puntano dritti su tecnologia e innovazione.

In Italia sono quasi 2mila le startup innovative che operano nei settori green di cui 333 solo in Lombardia.
A conti fatti una startup innovativa su sei sviluppa tematiche ambientali.

I numeri emergono da una elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, che ha vagliato nel dettaglio i dati del registro delle startup innovative.
Per saperne di più è possibile consultare l’elenco nazionale a questo link.

In Lombardia il 17% delle start up innovative

Considerano un totale di 10.000 start up innovative in tutti i settori in Italia (+11% in un anno), quasi 3.000 sono concentrate in Lombardia (+17%).
Milano si colloca al primo posto con 172 startup innovative nell’ambiente, seguita da Roma con 132, Napoli con 75, Torino, Bologna, Trento, Bergamo tutte con circa 50.
Tra le lombarde circa 40 sono a Brescia.

Le startup: l’innovazione è giovane

Osservando da vicino i componenti delle startup dobbiamo considerarne la tenera età.
Chi sceglie di diventare paladino dell’innovazione è prevalentemente giovane.
Lo è un componente su 10 praticamente su tutto il territorio nazionale.
La ricerca mette in fila tutta una serie di dati, scoprendo che il 35% dei componenti è laureato (a Milano il 35%, a Bergamo quasi il 40%), le donne pesano l’11% e il 7,5%
in Lombardia per il dato di Milano che si ferma al 6%, la metà ha una forte propensione alla ricerca e il 55% a Milano, il 6% ha un maggiore numero di addetti, diventa il 7% in Lombardia e l’11% a Milano.

Nelle startup prevale la ricerca nei settori green

Nelle startup al primo posto troviamo la ricerca nei settori del green e del risparmio energetico, con 1060 imprese in Italia, di cui 120 a Milano, 90 a Roma, 56 a Napoli, 32 a Torino, 28 a Brescia.

Tra i principali settori si evidenziano le certificazioni, i collaudi e controlli, con 162 startup innovative in Italia di cui 18 a Milano, la consulenza agraria con 145, la fabbricazione di pile e elettrodomestici con 104 di cui 11 a Milano, la fornitura di energia, gas e acqua con 93.

“Come partner europeo nella rete EEN, Enterprise Europe Network, puntiamo promuovere ricerca e innovazione con questo incontro dedicato ai settori ambientali – ha spiegato Massimo Dal Checco, consigliere della Camera di commercio e amministratore unico di Innovhub Stazioni Sperimentali per l’Industria -.

Un rapporto in crescita quello tra ambiente e tecnologia, come si vede dalle startup innovative, che in un caso su sei seguono proprio questi temi e settori. Ci affianchiamo alle imprese con un supporto diretto e personalizzato, per far crescere ricerca e innovazione, alla base della competitività in Italia e all’estero. Positiva la partecipazione dei giovani a questi settori e la connessione tra università e ricerca, che puntiamo a rafforzare”.

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento