La Dell realizza il primo imballaggio fatto con la ‘plastica oceanica’

plastica riciclata – L’oceano è il regolatore più importante del nostro clima globale. Ma é anche la fonte primaria di cibo per più di 3,5 miliardi di persone in tutto il mondo. Quindi l’oceano è un affare di tutti.

Ed è da questo importante presupposto che la multinazionale Dell ha deciso di realizzare un progetto pilota dedicato alla realizzazione del primo materiale da imballaggio per il settore tecnologico ricavato dalla plastica in procinto di finire direttamente in mare.

mare rifiutiLa plastica riciclata, raccolta nei canali e nelle spiagge, sarà utilizzata – a partire dal prossimo 30 aprile – per realizzare l’imballaggio del prodotto Dell XPS 13 2-in-1. Grazie a questa iniziativa, Dell eviterà che 7,2 tonnellate di plastica finiscano in mare nel solo 2017.

L’azienda darà, inoltre, vita a una campagna educativa relativa ai suoi imballaggi con l’obiettivo di aumentare la sensibilità a livello globale e trasmettere la necessità di agire per proteggere l’ecosistema oceanico.

La catena di fornitura della plastica oceanica è un processo composto da diverse fasi: i partner di Dell intercettano la plastica nei canali, su coste e spiagge prima che arrivi all’oceano. Quindi si lavora e raffina la plastica usata, si miscela la plastica oceanica (25%) con altra plastica riciclata Hdpe (75%) proveniente da bottiglie e contenitori alimentari. Infine, le scaglie di plastica riciclata risultanti si plasmano per creare nuove fasce di imballaggio.

02 marzo 2017

 

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento