Macfrut, da domani a Cesena rassegna internazionale filiera ortofrutticola

filiera ortofrutticola – La rassegna internazionale della filiera ortofrutticola (CESENA 25-27 settembre), si conferma sempre più il grande appuntamento internazionale di tutto quanto ruota attorno a ortaggi e frutta.

MACFRUT si propone, anche per il 2013, come punto di riferimento di tutta l’ortofrutticoltura (dalle sementi agli imballaggi, la filiera, appunto) rivestendo il ruolo di spazio espositivo e di occasione di business, oltre a mantenere un alto livello di momento di incontro e confronto internazionale per l’elaborazione e la definizione delle prospettive del settore.

A MACFRUT si danno appuntamento operatori da tutto il mondo per fare il punto sull’andamento del mercato e sulle ultime novità della produzione.

Il programma della manifestazione si articola anche in vari convegni che affrontano con relatori ed esperti internazionali di alto profilo, alcuni degli aspetti più rilevanti del momento.
Da sottolineare che il “Summit Internazionale”, che da alcuni anni anticipa l’apertura di Macfrut, metterà sotto l’analisi di operatori ed esperti, GDO e produttori il frutto che è protagonista del mercato mondiale globalizzato: il kiwi o actinidia.

A MACFRUT, oltre ai leader mondiali dell’intera filiera ortofrutticola, saranno presenti anche la grande distribuzione moderna italiana ed internazionale, le imprese della IV e V gamma le aziende sementiere i trasformatori e le aziende della “catena del freddo”, senza MacFrut - cassette di fruttatrascurare il biologico e le proposte di educazione alimentare per le scuole.

Hanno dato l’adesione diverse Regioni particolarmente vocate alla produzione ortofrutticola proprio per dare maggiore risalto alla valorizzazione dei loro prodotti IGP, DOP ed al loro territorio. Macfrut proseguirà nella valorizzazione dell’innovazione, di prodotto e di processo, con l’edizione 2013 dell’ “Oscar Macfrut”.
E’ un modo originale per porre l’attenzione su quelle nuove realizzazioni (già presenti sul mercato e/o commercializzate) che riguardano quattro categorie: macchine e tecnologie per selezione e confezionamento; packaging e materiali d’imballaggio; sementi e prodotti ortofrutticoli freschi; logistica e servizi.

Con l’edizione 2013 le produzioni DOP e IGP nazionali avranno una «ribalta» specifica che ne metterà in risalto la grande capacità di portatori di qualità e culture dei vari territori di provenienza. In questo c’è un sicuro apporto di varie Regioni che si affacciano a Macfrut con le proprie vocazioni ortofrutticole, in un «ideale Giro d’Italia» dove i prodotti delle tradizioni regionali saranno mostrati agli operatori italiani ed esteri che saranno poi coinvolti in alcuni appuntamenti «degustativi» prefissati, dove potranno assaggiare ortaggi e frutta, illustrati e preparati da mani esperte.

Macfrut punterà ancor più decisamente ad una presenza di operatori esteri produttori e buyer GDO.
E proprio sul fronte internazionale Macfrut 2013 rappresenterà l’autentico «cuore» della filiera ortofrutticola del Bacino del Mediterraneo con una forte presenza di operatori ed istituzioni fra i visitatori e con circa 100 espositori da tutti i Paesi dell’area africana e balcanica che si affacciano su questo mare.

24 settembre 2013

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento