In primavera frutta e verdura contro allergie, fatica e danni del sole

alimentazione e benessere – Bella per alcuni, un po’ maledetta per altri, la primavera riserva novità piacevoli, ma scatena anche i tipici fastidi fisici stagionali, fa impennare la stanchezza e l’esigenza di sonno per via dell’ora legale, crea piccoli disturbi dovuti agli sbalzi del clima e richiede cautela per il sole sulla pelle.

Cosa consumare in primavera: frutta e verdura al primo posto

Cosa è meglio consumare se si soffre ad esempio di allergie/ipersensibilità primaverili, se l’altalena tra caldo e freddo toglie le forze, o ancora se si vuole preparare la pelle al sole o l’organismo alla maggiore attività fisica e sportiva?

Frutta e verdura, con i loro apporti di sali minerali e vitamine, sono grandi alleate del nostro benessere.

Se si vogliono affrontare con efficacia gli effetti spiacevoli della bella stagione, con un menu vario e calibrato per ogni pasto su frutta e verdura, è possibile seguire i consigli di FRUIT24, il progetto promosso da Apo Conerpo, co-finanziato da Unione Europea e MiPAAF con l’obiettivo di incentivare la domanda di ortofrutta e valorizzare stili alimentari orientati al benessere dei consumatori di ogni età.

I nutrizionisti consigliano i prodotti più indicati

Su www.fruit24.it gli esperti nutrizionisti offrono informazioni importanti perché tutti possano scegliere, in base ai propri gusti e alla stagionalità, i prodotti più indicati contro i disagi primaverili, da consumare – anche abbinati tra loro – nei vari momenti della giornata.

Per attenuare i lievi e non frequenti “sintomi primaverili“ (starnuti, prurito agli occhi), che possono presentarsi in grandi e piccoli, è preferibile consumare broccoli, cavolo-verza, lattuga, prezzemolo, ravanello nero e rosso, peperoni rossi e gialli e agrumi, tutti contenenti vitamina C, considerata un antistaminico naturale ed un agente contrastante i radicali liberi.

Semaforo verde anche per i mirtilli, che grazie ai bioflavonoidi fanno scudo alle infiammazioni, e uva rossa in grado di ridurre gli effetti negativi dei “sintomi primaverili” con la presenza di antiossidanti.

Ottimi anche la cipolla e l’aglio che, grazie alla presenza di quercetina, prevengono e/o riducono il rilascio di istamina diminuendo il livello dell’infiammazione, nonché i finocchi dall’azione decongestionante per la mucosa orale. Vanno bene anche le carote, meglio se cotte al vapore, perché ricche di vitamina A e flavonoidi.

Il suggerimento di FRUIT24 è di abbinare per esempio i mirtilli con yogurt e muesli (frutta secca e cereali), oppure trasformare le carote in una gustosa vellutata realizzata con cipolla, olio evo e prezzemolo fresco. Un piatto buono e leggero che piace a bambini, adulti e anziani.

Combattere il calo di energia con frutta e verdura

Spossatezza, sonnolenza e stanchezza generale sono molto comuni dalla primavera all’inizio estate. Il calo d’energia si può combattere dando spazio ogni giorno a frutta e verdura che garantiscono antiossidanti e vitamine utili a sostenere il sistema immunitario e i processi metabolici. Per una “sana sferzata” sin dalla prima colazione, una spremuta di agrumi ricca di vitamina C è perfetta.

Durante i pasti si consiglia il consumo degli spinaci, fonte di ferro, da condire in insalata con olio evo, succo di limone che favorisce l’assorbimento organico del ferro, e qualche arillo di melagrana, ma anche una porzione di patate per l’apporto di potassio e carboidrati, se ad esempio non si desidera consumare pane o pasta nella pausa pranzo.

Ricaricano l’organismo con vitamina C anche kiwi, pomodori, fragole e peperoni, mentre carciofi e cicoria hanno un’azione depuratrice sull’organismo.

Per preparare la pelle al sole

E per preparare la pelle al sole? Frutta e verdura sono amiche naturali della pelle e un’alimentazione ricca di questi prodotti è il primo passo per prepararsi bene alla tintarella, iniziando almeno 30 giorni prima dell’esposizione solare.

Ancora una volta gli alimenti ricchi di vitamina C (arance, kiwi, frutta rossa) e betacarotene (carote, spinaci, cavoli, bietola, zucca, peperoni e radicchi rossi, albicocche, melone e anguria), che stimola la sintesi del collagene, sono tra le scelte migliori per avere una bella abbronzatura, difendendo nel contempo la pelle dal foto-invecchiamento e stimolando la melanina.

Inoltre il licopene, contenuto nel pomodoro (in insalata, ma anche cotto), aiuta la rigenerazione del collagene e favorisce l’elasticità cutanea, ed anche ortaggi e verdure a foglia verde, come broccoli e cavolfiore, contenenti selenio e vitamina E, svolgono un’azione protettiva importante.

Con FRUIT24 il supporto di consulenti nutrizionali

Grazie a FRUIT24, quindi, si hanno sempre a disposizione dei “consulenti nutrizionali” che forniscono consigli validi per orientare le nostre scelte alimentari, anche in presenza di disagi primaverili o per preparare l’organismo alle condizioni climatiche stagionali.

Tutti i giorni possiamo pertanto sperimentare facili ricette ed invitanti preparazioni di frutta e verdura proposte da FRUIT24, sia nei pasti principali, sia come spuntini, rispettando i componenti nutrizionali, ma senza trascurare gusto e benessere.

Articoli che potrebbero interessarti...

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento