Stop alle bottiglie di plastica: il 66% ha smesso di utilizzarle

plastica e ambiente – Per il 66% degli italiani il divorzio dalle bottiglie di plastica è già un dato di fatto ed è addirittura il 94% a voler smettere di utilizzarle definitivamente.
A rilevare i numeri è la seconda edizione dell’Indagine BEI sul Clima, che mette in evidenza la decisione degli italiani di voler tagliare l’uso della plastica a sostegno dell’ambiente.

La scelta degli italiani mette il nostro paese al primo posto in Europa in tema di tagli alla plastica, seguito da Spagna, Portogallo e Malta.

Le donne più attente a limitare l’uso della plastica

Osservando i comportamenti dei nostri connazionali scopriamo che addirittura il 97% ha optato per ridurre drasticamente l’uso dei prodotti di plastica, mentre il 96% non intende più acquistare tutti quei prodotti che si presentano imballati con la plastica.
Sono soprattutto le donne a rivelarsi attente all’ambiente scegliendo di limitare il consumo della plastica. Come si legge nell’indagine il 65% delle italiane sostiene di aver smesso di utilizzare i sacchetti di plastica per la spesa, mentre la percentuale degli uomini è del solo 55%.

Sostenibilità alimentare

L’indagine della Bei ha inoltre valutato tutta una serie di informazioni sulla lotta al cambiamento climatico, partendo da un aspetto determinante quale la sostenibilità in materia alimentare.
A suffragio di questa tesi scopriamo che gli italiani che scelgono di acquistare più prodotti locali e stagionali sono addirittura il 93%, mentre il 48% lo fa già abitualmente.

Gli italiani inoltre sostengono di essere pronti a modificare la loro alimentazione a favore dell’ambiente, lo dimostra il fatto che il 73% ha già ridotto il consumo di carne rossa.

Trasporti, cresce l’amore per la bici

Novità interessanti anche in tema di trasporti. Come evidenzia l’indagine il 69% degli italiani opta per gli spostamenti a piedi e l’uso della bicicletta in fatto di movimenti giornalieri, mentre è solo il 54% a scegliere di usare i trasporti pubblici, con una media decisamente più bassa rispetto a quella europea che staziona sul 64%.

E’ decisamente in salita il numero degli italiani propensi a fare meno viaggi in aereo, percentuale che ha toccato quota 77%, nonostante risulti più bassa di due punti  rispetto alla media europea.
Elevata la propensione all’utilizzo del treno con l’86% degli italiani che opta per la rotaia in caso di percorrenze pari o inferiori alle cinque ore.

Energia, meglio se verde

Cresce l’attenzione all’uso dell’energia, considerando che il il 60% della popolazione pensa concretamente di sottoscrivere un contratto con un fornitore di energia verde, mentre il 22% sottolinea di averlo già fatto.
In fatto di consumi energetici spicca la scelta di limitare l’uso del’energia. E’ il caso dei condizionatori per i quali il 38% degli italiani sostiene una netta riduzione nel pieno rispetto dell’ambiente. Elevata la percentuale degli italiani che si dice disposta a non accenderli più, con una media del 75%.

Partecipazione a manifestazioni pro clima

Quanto alla partecipazione a manifestazione a favore del clima il 79% dei giovani italiani tra i 15 e i 29 anni sottolinea che lo ha fatto o lo farà. La percentuale scende al 69% considerando la fascia che va dai 30 ai 64 anni.

Fondi verdi

Considerando l’idea di investire in fondi verdi il 54% degli italiani intende farlo, mentre l’11% lo ha già fatto.

“Mi entusiasma vedere quanto i cittadini europei si impegnino nella nostra lotta comune contro i cambiamenti climatici. Le azioni individuali positive per il clima creano quelle tendenze economiche e sociali nelle nostre società che saranno d’aiuto nel risolvere la problematica dei cambiamenti climatici – afferma la vicepresidente della Bei Emma Navarro, responsabile dell’azione per il clima e dell’ambiente -.

La Banca europea per gli investimenti è decisamente impegnata a fornire i mezzi che consentono ai cittadini di portare avanti questa lotta che è la realizzazione di un futuro più sostenibile. Rincuora vedere come le persone si facciano paladine di questa causa e la rendano parte integrante della loro vita: in questa lotta ce la faremo solo se decidiamo di batterci insieme”.

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento