Setai l’app che aiuta i consumatori ad acquistare cibo sostenibile

cibo e ambiente – Quanto incide l’acquisto del cibo sull’ambiente e quanto queste scelte si rivelano adeguate per il benessere individuale?
A chi se lo chiede perché ha a cuore la propria salute, e quella del pianeta, arriva in aiuto Setai, l’applicazione mobile che offre ai consumatori l’informazione sull’impatto ambientale dei prodotti alimentari acquistati aiutandoli a fare le migliori scelte.

Come funziona Setai

E’ sufficiente scansionare il codice a barre presente sulla confezione per tenere traccia di tutti i prodotti acquistati, fissare gli obiettivi personali, e confrontare i propri risultati con quelli degli altri utenti, con l’obiettivo di creare una vera e propria community.

Inoltre, per avere un impatto positivo non solo sull’ambiente ma anche sul proprio benessere fisico, sull’onda di applicazioni già di successo in questo ambito, l’app Setai è in grado di offrire un giudizio sintetico di healthiness del singolo prodotto e della propria spesa totale.

“Per quanto riguarda gli indicatori sull’impatto ambientale, in primis l’app mostrerà il livello di carbon dioxite emission equivalent del prodotto (l’elemento principale per l’analisi del surriscaldamento globale), e successivamente anche i litri di acqua utilizzata e i prodotti chimici impiegati nella sua produzione” – spiegano gli ideatori Andrea Longo e Edoardo Danieli, che hanno realizzato il progetto grazie all’apporto scientifico di eAmbiente, azienda di ingegneria e consulenza ambientale ed energetica veneziana nata nel 2003.

“L’utente potrà così verificare in modo chiaro una serie di indicatori che gli permetteranno di verificare l’ecosostenibilità della propria spesa. Tali dati saranno resi intelligibili per l’utente attraverso la creazione di un ranking: a ciascun prodotto verrà assegnato un punteggio sintetico. L’utilizzatore potrà paragonare il punteggio del bene desiderato con quello di altri beni competitor presenti sul mercato e visualizzare lo score complessivo del suo carello della spesa.

Inoltre, l’app consentirà di tenere un record degli score dei prodotti precedentemente acquistati, in modo da poter verificare l’andamento delle proprie abitudini d’acquisto e apprezzarne i progressi in senso ecosostenibile”.

Setai per un acquisto responsabile

Il sistema suggerirà all’utente le scelte d’acquisto “migliori”, ossia quelle di prodotti equiparabili ma con minore impatto ambientale. Il consumatore potrà quindi sapere se l’alimento scansionato è “sostenibile”, potrà conoscere i suoi punti di forza e i margini di miglioramento, in relazione agli effetti sull’ambiente determinati dalla sua produzione.
In questo modo il consumatore si sentirà responsabilizzato, potendo apprezzare in via immediata le conseguenze che le sue scelte provocano sull’ambiente.

Oltre alla semplice sensibilizzazione dell’utente, il risultato della lettura del codice a barre avrà a sua volta un impatto positivo sulla formazione del suo carrello della spesa, incentivandolo a scegliere i prodotti con il minore impatto ambientale, che diventerà un driver sempre più rilevante nell’orientamento dei consumi”.

“Il lancio di Setai è dovuto al senso di urgenza che proviamo considerando la salute del pianeta un’emergenza non più rinviabile. Siamo convinti che un’applicazione di questo tipo sia sufficientemente ambiziosa per supportare il movimento globale a difesa dell’ambiente, ma allo stesso tempo coinvolga da vicino il singolo consumatore e lo aiuti a dare il suo personale contributo alla causa”.

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento