Mobilità, rifiuti, rinnovabili: molti centri urbani cambiano passo

ecosistema urbano – E’ un’Italia che riparte dalle città quella che emerge da Ecosistema Urbano 2017, il report annuale sulle performance ambientali delle città capoluogo realizzato da Legambiente con il contributo scientifico dell’Istituto di Ricerche Ambiente Italia e la collaborazione editoriale de Il Sole 24 Ore.

Sono molti i centri urbani che è possibile definire virtuosi e dinamici, che hanno fatto scelte coraggiose, innovative e sostenibili.

L’Italia che emerge dal report di Legambiente sembra un paese che propone un buon numero di città che hanno cambiato letteralmente passo.

Un’Italia che ha cambiato stile di vita

Parliamo di una fette dell’Italia che gestisce il ciclo dei rifiuti come e meglio di tante altre realtà europee, che ha cambiato stili di mobilità, trovato la formula giusta per depurare gli scarichi, contenere i consumi idrici e lo sperpero d’acqua potabile, che investe sulle rinnovabili, che ha significative esperienze di rigenerazione e rifunzionalizzazione degli spazi pubblici.

“L’esempio arriva in primis da Mantova (1°), Trento (2°), Bolzano (3°), Parma (4°), Pordenone (5°) e Belluno (6°), che guidano quest’anno la classifica di Ecosistema Urbano 2017 dimostrando di essere città dinamiche e di credere fortemente nel cambiamento – spiegano i responsabili di Legambiente -“.

comunicato stampa

report

03 novembre 2017

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento