Con SMART BIN facile il riciclo di pannolini e pannoloni usati

riciclo & riusoRaccolta e riciclo dei pannolini e pannoloni promette di diventare ancora più semplice e facile grazie a SMART BIN.
L’innovativo dispositivo automatizzato per il conferimento di prodotti assorbenti per la persona usati, è stato realizzato con l’intento di trovare una collocazione negli spazi esterni per aiutare i comuni ad incentivare la raccolta differenziata di tali rifiuti, presupposto fondamentale per avviarli al processo di riciclo.

Presentato a Ecomondo SMART BIN è stato sviluppato da FaterSMART, la business unit di Fater SpA – Joint Venture paritetica tra Procter & Gamble e il Gruppo Angelini – dedicata allo sviluppo e alla commercializzazione della tecnologia, unica al mondo, per il riciclo dei prodotti assorbenti per la persona.

Sostenibilità e design per integrarlo al territorio

SMART BIN è un dispositivo unico in Italia, e vanta un design realizzato ad hoc per poter essere facilmente integrato nel territorio cittadino, nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale.

Facile da assemblare, lo SMART BIN viene infatti spedito smontato e “adagiato in piano”, abbattendo così costi di trasporto e manutenzione.

Monitoraggio da remoto per una migliore gestione

Dotato di alimentazione da pannello fotovoltaico con batterie di accumulo, di sensori ottici per la rilevazione del livello di riempimento, di un sistema per la misurazione del peso dei rifiuti conferiti, di un sistema di contenimento degli odori ed infine di un sistema di monitoraggio da remoto di eventuali malfunzionamenti, lo SMART BIN consente agli operatori del settore di ottimizzare al meglio la gestione della raccolta differenziata dei prodotti assorbenti per la persona usati da parte dei cittadini.

Innovativo sistema di connessione fra contenitore e app

Sicurezza, durabilità, resistenza agli agenti atmosferici e facilità di utilizzo sono inoltre caratteristiche fondamentali dello SMART BIN.
Un sistema di apertura-chiusura automatico che, grazie all’innovativo sistema di connessione beacon/bluetooth tra lo Smart-Bin ed una Applicazione per smartphone che gli utenti potranno installare, sblocca elettronicamente il sistema di apertura, permettendo all’utente di non avere alcun contatto con lo SMART BIN.
E’ inoltre previsto in alternativa, il modulo di lettura card tramite tecnologia NFC, carta magnetica o barcode per consentire l’apertura anche senza smartphone.

Premi ed incentivi agli utilizzatori

Tra le varie caratteristiche, lo SMART BIN è stato progettato per assegnare premi e incentivi agli utenti che si registreranno al servizio, quali ad esempio informazioni su benefici ambientali in occasione di ogni conferimento, in termini di emissioni di CO2 evitate grazie al riciclo dei propri pannolini, sconti sulla tariffa rifiuti, sull’acquisto di nuovi prodotti o servizi oppure premi realizzati con materiali derivanti dal riciclo dei prodotti assorbenti.

Tecnologia unica al mondo

“La realizzazione di uno SMART BIN che incentivi comuni e cittadini alla raccolta differenziata dei prodotti assorbenti per la persona usati, presupposto necessario per avviare al riciclo questa tipologia di rifiuti, è un ulteriore passo in avanti verso la piena valorizzazione di questi scarti – sottolinea Giovanni Teodorani Fabbri, General Manager di FaterSMART – resa concreta dallo sviluppo della nostra tecnologia, unica al mondo, in grado di recuperare il 100% delle materie prime che li compongono ovvero plastica, cellulosa e polimero super assorbente da riutilizzare in nuovi processi produttivi in piena sintonia con i princìpi dell’economia circolare.

Lo scorso luglio inoltre – aggiunge Teodorani Fabbri – il decreto sull’end of waste firmato dal Ministero dell’Ambiente per questa tipologia di rifiuti, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, rendendo commercializzabili in Italia le materie prime seconde ricavate dal processo di riciclo. Un atto di fondamentale importanza per la salvaguardia dell’ambiente (i prodotti assorbenti per la persona usati oggi in Italia sono circa 900mila tonnellate/anno pari al 4% del totale rifiuti ndr) ma che però deve essere accompagnato dall’impegno delle autorità locali a realizzare nuovi impianti per il riciclo dei pannolini in Italia in aggiunta a quello che FaterSMART ha realizzato a Lovadina di Spresiano (TV) presso il nostro partner Contarina e che può gestire le necessità di 1 milione di abitanti”.

La differenziata di pannolini presente in 900 comuni italiani

Nel nostro Paese attualmente la raccolta differenziata dei pannolini è operativa in circa 900 comuni italiani e raggiunge 14 milioni di abitanti, un numero che è destinato a salire in futuro con l’utilizzo dello SMART BIN, ma è un vero peccato che questi rifiuti, raccolti in modo separato, continuino a finire in discarica o negli inceneritori insieme a tutti gli altri, nonostante la presenza di soluzioni tecnologiche per poterli valorizzare

Lo SMART BIN e la relativa applicazione per smartphone sono stati realizzati da FaterSMART, in collaborazione con lo studio italiano di design Henry&Co, l’azienda EcocontrolGSM di produzione di eco-isole per la raccolta differenziata dei rifiuti e l’agenzia Rawfish di sviluppo di prodotti digitali.

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento