Autunno dal sapore bio: zuppa detox Depuravita

agricoltura biologica – Prendersi cura di sé è una buona abitudine, trasversale alle stagioni: con Depuravita, disintossicare e purificare l’organismo ha tutto il gusto delizioso dell’autunno. Infatti, il brand che ha portato in Italia la dieta dei succhi detox, famosa oltreoceano, lancia una saporita e salutare novità: Squash, la zuppa a base di zucca.

La particolarità dei prodotti Depuravita sta nell’attenzione ad una scelta etica, prima che estetica: gli ingredienti impiegati per la preparazione dei succhi e della nuova zuppa derivano da agricoltura biologica e biodinamica, e sono tutti prodotti in Italia. Questo perché solo attraverso la selezione e combinazione di materie prime naturali al 100% è possibile creare mix al contempo deliziosi, leggeri e ricchi di nutrienti essenziali.

Con Squash si fa il pieno di antiossidanti e carotene, perché la zucca è ricchissima di vitamine del gruppo B e C, niacina, acido folico, minerali come il potassio e tante fibre. Altro ingrediente che compone la ricetta è la mela, con le sue proprietà rinfrescanti, diuretiche e depurative, un grande aiuto per fegato e intestino. Infine, la cipolla, gustosa fonte di vitamine B e C, ma anche cromo e zolfo, un antibatterico naturale che contribuisce a ridurre i livelli di lipidi nel sangue.

Il menù di succhi biologici Depuravita diventa ancora più completo e gradevole al palato: per il trattamento detox 3 giorni, ad esempio, oltre alle 5 tipologie di succhi (Germoglio, Bosco, Nuvola, Sole e Rubino) si aggiunge una cena light con Squash.

Cosa c’è di più piacevole, in una fredda sera d’autunno, che consumare un piatto di zuppa calda? Buona sotto tutti i punti di vista: perché ha un sapore delicato e gustoso, perché fa bene all’organismo (grazie alle vitamine, ai minerali e agli antiossidanti presenti, il corpo si ricarica e le cellule acquistano nuova vitalità), ma anche perché fa bene all’ambiente.

Scegliere prodotti da agricoltura biologica significa eliminare l’uso di prodotti chimici sui terreni da coltivazione, aiutando così il Pianeta a ridurre l’inquinamento correlato a pesticidi ed erbicidi.

05 novembre 2014

Articoli che potrebbero interessarti...

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento