Assegnati gli Oscar del ‘Vivere a spreco a zero’

alimentazione sostenibile – La sensibilizzazione sui temi dello spreco di cibo e dell’educazione alimentare passa anche e soprattutto attraverso gli esempi concreti di buone pratiche. Ne sono convinti i promotori della campagna europea ‘Un anno contro lo spreco’, Last Minute Market e Whirlpool innanzitutto, che da due anni indicono il Premio Whirlpool ‘Vivere a spreco zero’, giunto al rush finale.

Un piccolo ‘Oscar di sostenibilità’ sul versante della lotta allo spreco alimentare, promosso nell’ambito della campagna ‘Un anno contro lo spreco’ e riservato agli interventi concreti intrapresi da enti pubblici, imprese e terzo settore. La giuria, coordinata dal presidente di Last Minute Market, Andrea Segrè con il ricercatore Paolo Azzurro, è composta dai giornalisti Antonio Cianciullo di Repubblica, Marco Fratoddi direttore de La Nuova Ecologia e dal conduttore di Radio2 Caterpillar Massimo Cirri.

Per la categoria enti pubblici il premio è stato assegnato alle Regioni Piemonte/Valle d’Aosta per il progetto ‘Una buona occasione’ sui sistemi alimentari sostenibili, la Provincia di Trento e Pesaro-Urbino per il progetto ‘Ri-gustami a casa’ e il Comune di Jesi per il ‘Tavolo della solidarietà‘. Per la categoria imprese Ancc – Coop, il riconoscimento è andato al progetto ‘Brutti ma buoni/Buon fine/Spreco utile’ e Qui Group con il ‘Pasto buono’.

Per la categoria terzo settore vince il progetto Portobello – Emporio sociale di Modena, capofila l’Associazione Servizi per il Volontariato Modena (Asvm) che coordina una rete di 24 promotori appartenenti al mondo del volontariato e oltre 50 partner del mondo delle istituzioni, delle imprese e dell’associazionismo. Infine, per la categoria speciale Green&Young, riservata alla sensibilizzazione dei giovani sui temi dello spreco alimentare, vincono i progetti di Action Aid ‘Io mangio tutto. No al cibo nella spazzatura’ e dell’associazione culturale Aleph ‘EXPOsto di gusto’.

La giuria ha inoltre riconosciuto alcune menzioni speciali: a Confagricoltura per il progetto EcoCloud, alla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia per il progetto ‘Prevenzione e riduzione dei rifiuti mediante il riutilizzo a fini sociali di prodotti invenduti’, alla Provincia di Pesaro-Urbino per il progetto ‘Basta Sprechi’.

La premiazione dei vincitori della seconda edizione del ‘Premio Whirlpool Vivere a spreco zero’ si è tenuta ieri, a Bologna, alle 17 nell’Aula Absidale Santa Lucia dell’Ateneo, nell’ambito della convention “Stop food waste, feed the planet”, promossa dal Ministero dell’Ambiente.

25 novembre 2014

Articoli che potrebbero interessarti...

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento