Valorizzare i rifiuti: al via le iscrizioni al premio “Il Comune più organico”

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

rifiuti – Via ufficiale alle iscrizioni per “Il Comune più organico”, il premio ideato dalla casa editrice “Il Verde Editoriale” con il supporto del Consorzio Italiano Compostatori  per scoprire i Comuni italiani impegnati nel miglioramento delle condizioni ambientali del proprio territorio, soprattutto attraverso la riduzione e la valorizzazione virtuosa dei rifiuti biodegradabili e compostabili.

Il premio punta a valorizzare non solo la quantità ma anche la qualità della raccolta differenziata dello scarto organico.

Il riconoscimento “Il Comune più organico” verrà assegnato ai Comuni italiani che si distingueranno per il miglioramento delle condizioni ambientali del proprio territorio, anche attraverso la valorizzazione dei rifiuti biodegradabili e compostabili.

Sei parametri di performance diversi per valutare i rifiuti orgcompost - raccolta differenziata umidoanici

La scelta verrà messa a punto grazie alla valutazione di parametri di performance diversi, utilizzati nella  nella gestione dei rifiuti organici.
Fra questi:
– l’attività di comunicazione e sensibilizzazione sulla filiera riduzione-recupero-riciclo dei rifiuti organici;
– la sensibilizzazione dei cittadini e degli alunni delle scuole;
– l’incentivazione del compostaggio domestico e della raccolta differenziata degli scarti verdi;
– il monitoraggio del rifiuto organico raccolto;
– la riduzione dello spreco alimentare;
– la diffusione del Green public procurement e l’impiego del compost.

“Sono 25 anni che il CIC lavora per promuovere il recupero dello scarto organico in Italia a partire da una corretta raccolta differenziata e oggi abbiamo raggiunto risultati importanti: nel 2016 sono state raccolte oltre 6 milioni di tonnellate di rifiuti organici, pari a 100 kg per abitante, che negli impianti di recupero rappresentati dal CIC vengono trasformati in biogas e compost”, spiegcompost - umido - differenziataa Massimo Centemero, direttore del Consorzio Italiano Compostatori.

“Ma per garantire la qualità del compost è necessaria un’attenzione particolare alla qualità lungo la filiera del recupero del biowaste, che inizia dalla corretta raccolta differenziata fino al monitoraggio del processo di compostaggio con il marchio Compost di Qualità CIC”.

Partecipazione gratuita entro il 21 luglio

La partecipazione al Premio è completamente gratuita e non comporta per i Comuni alcun onere se non l’invio del materiale che dovrà avvenire entro e non oltre il 21 luglio 2017.

I Comuni Italiani devono scaricare le schede di partecipazione dal sito  ed iscriversi a seconda della categoria di appartenenza:
I categoria – Comuni fino a 5mila abitanti;
II categoria – Comuni da 5mila a 15mila abitanti;
III categoria – Comuni da 15mila a 50mila abitanti;
IV categoria – Comuni oltre 50mila abitanti.

La giuria decreterà un Comune vincitore per ogni categoria del Premio e, qualora altri Comuni fossero ritenuti meritevoli, la giuria potrà attribuire segnalazioni e menzioni speciali.

La cerimonia di assegnazione del Premio “La Città per il Verde” si terrà a Rimini giovedì 9 novembre 2017 all’interno della manifestazione internazionale Ecomondo, salone della green economy, della trasformazione delle materie seconde e dei rifiuti, dell’efficientamento energetico e della Città Sostenibile.

Articoli che potrebbero interessarti...

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento