Proteggere il pianeta dalla plastica: la strategia della Commissione Ue

plastica e ambienteOgni anno gli europei generano 25 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica, ma meno del 30% è raccolta per essere riciclata.

Nel mondo, le materie plastiche rappresentano l’85% dei rifiuti sulle spiagge. Le materie plastiche raggiungono anche i polmoni e le tavole dei cittadini europei, con la presenza nell’aria, nell’acqua e nel cibo di microplastiche i cui effetti sulla salute umana restano sconosciuti.

Strategia per proteggere pianeta, cittadini e responsabilizzare le imprese

Per proteggere il pianeta e i cittadini e responsabilizzare le imprese la Commissione Europea ha presentato una strategia comunitaria.

Si tratta di un programma che punta dritto verso la protezione dell’ambiente dall’inquinamento da plastica e promuove al contempo la crescita e l’innovazione, trasformando così una sfida in un programma positivo per il futuro dell’Europa.

La strategia si inserisce nel processo di sviluppo dell’economia circolare

La strategia si inserisce perfettamente nel processo di sviluppo dell’economia circolare.
Risulta infatti estremamente importante l’interesse commerciale che ruota attorno alla produzione e al riutilizzo della plastica.
Un interesse che prende in considerazione le modifiche del modo in cui i prodotti vengono progettati, realizzati, utilizzati e riciclati nel territorio europeo.

Assumere un ruolo guida da parte delle istituzioni europee nella transizione verso la circular economy può essere una maniera interessante per creare nuove opportunità di investimento e nuovi posti di lavoro.

Rendere il riciclaggio redditizio per le imprese, ridurre i rifiuti di plastica e fermare la dispersione di rifiuti in mare sono solo alcuni punti del piano proposto dal vicepresidente Frans Timmermans, dal vicepresidente Jyrki Katainen e dai commissari Karmenu Vella ed Elżbieta Bieńkowska.

per saperne di più …

 

Articoli che potrebbero interessarti...

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento