MaINN la libreria online dedicata ai materiali innovativi e sostenibili

edilizia sostenibile – Si chiama MaINN la libreria online dedicata ai materiali innovativi e sostenibili realizzata da Legambiente.
Una risposta specifica che si concentra sulla ricerca dei materiali naturali e salubri, provenienti da riciclo ed innovativi, da utilizzarsi per la ristruttuazione della propria casa.

Ma MaINN offre molto di più a partire da tutta una serie di pareri ad interrogativi ricorrenti, è inoltre una guida agli incentivi per le energie rinnovabili e per migliorare l’efficienza energetica o semplicemente per districarsi tra le tante normative.

La libreria dedicata ai materiali innovativi e sostenibili é disponibile sul sito fonti-rinnovabili.it aggiornato nella grafica e ampliato nei contenuti.

La conoscenza della sostenibilità ambientale nell’edilizia

Si tratta di uno strumento nato per diffondere sempre di più le conoscenze in tema di sostenibilità ambientale nel settore dell’edilizia, che fino a ieri è stato considerato tra quelli con il più alto impatto ambientale e consumo di materiali, oltre che di suolo, ma che oggi può rappresentare un tassello fondamentale della rivoluzione dell’economia circolare e di quella energetica, con un contributo fondamentale alla lotta ai cambiamenti climatici e all’inquinamento atmosferico.

Una nuova edilizia sostenibile esiste già e grazie a questo approccio è possibile non solo diminuire l’impatto sull’ambiente, riducendo importazioni ed estrazioni di materiali, ma anche producendo lavoro e opportunità per le imprese.

Materiali naturali e salubri, provenienti da riciclo e innovativi

La libreria MaINN propone materiali distinti in tre categorie – naturali e salubri, provenienti da riciclo, innovativi (ognuno accompagnato da una scheda tecnica) – e nasce con il duplice obiettivo di raccontare i materiali innovativi offerti sul mercato e di offrire ai consumatori uno strumento in grado di orientare verso una scelta consapevole all’acquisto.

Una guida per stakeholders di settore e famiglie

Una guida pensata non solo per gli stakeholders del settore (dai progettisti che devono essere in grado di realizzare strutture il più possibile a zero emissioni), ma anche per le famiglie, perché solo se il settore edilizio diventerà trasparente e credibile, si potrà rispettare il diritto di vivere in una casa costruita con materiali salubri ed efficienti. In particolare per Legambiente i materiali naturali e salubri, provenienti dal riciclo e i materiali e sistemi innovativi: sono le tre chiavi per mettere in evidenza le caratteristiche di una nuova edilizia dove le prestazioni, garantite da certificazioni indipendenti, assumono un ruolo centrale.

Ad oggi hanno aderito diverse aziende mettendo a disposizione informazioni dettagliate su 30 tipi diversi di materiali: dai laterizi in terracotta 100% rinnovabili, ai materiali in canapa, alle vernici naturali, per citarne alcuni. Tutti materiali che non hanno solo il pregio di migliorare le prestazioni energetiche o di comfort abitativo delle strutture, ma anche quello di essere più sostenibili nel loro ciclo di vita rispetto ai materiali più tradizionali, riducendo ad esempio l’uso di materiali di cava, o grazie all’assenza di sostanze inquinanti.

“Da sempre Legambiente si batte per un’edilizia sostenibile, in grado non solo di contribuire alla lotta contro i cambiamenti climatici ma anche di portare benefici alla qualità di vita dei cittadini e stimolare la crescita economica nel settore edilizio ormai in crisi – dichiara Katiusica Eroe, responsabile energia Legambiente -.

Grazie a MaINN i cittadini hanno oggi a disposizione uno strumento in grado di comprendere come sta procedendo l’innovazione del settore, proponendo soluzioni che permettono di trasformare un problema, come ad esempio i rifiuti derivati dalle demolizioni in una risorsa, attraverso una trasformazione in mattoni. Oppure materiali compositi che utilizzano materie naturali con prestazioni certificate attraverso il recupero di usi e competenze antiche. Queste innovazioni oggi sono a portata di mano ed esistono riferimenti e norme codificate per garantirne le prestazioni”.

Legambiente ricorda come attualmente la spesa energetica media di una famiglia è di circa 2.689 euro anno. Di cui 521 euro per l’energia elettrica, 1.024 euro/anno per la produzione di acqua calda sanitaria, cucina e riscaldamento e 1.144 euro per la mobilità.

Proprio per questo sempre più cittadini e famiglie, grazie anche ad un mercato innovativo, sono interessati ad approfittare degli incentivi messi a disposizione dallo Stato per migliorare la propria qualità di vita e risparmiare in bolletta.

Articoli che potrebbero interessarti...

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento