Ecomondo e Key Energy protagoniste dell’economia circolare (07-10 novembre)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

industria green – Rotta decisa e motori al massimo verso l´economia circolare al prossimo appuntamento con la grande piattaforma delle green technologies di ECOMONDO E KEY ENERGY, in programma sotto le insegne di IEG (Italian Exhibition Group) dal 7 al 10 novembre 2017 alla Fiera di Rimini.

Riconfermati, il 7 e l´8, gli Stati Generali della Green Economy, organizzati dal Consiglio Nazionale della Green Economy, composto da 64 associazioni di imprese green, in collaborazione con Ministeri dell´Ambiente e dello Sviluppo Economico, con il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile presieduta da Edo Ronchi.
Torna inoltre nel 2017 SAL.VE., il Salone biennale del Veicolo per l´Ecologia, in partnership con Anfia, su 6.000 mtq con l´intera gamma di veicoli industriali e speciali per la raccolta dei rifiuti solidi e liquidi.

ECOMONDO E KEY ENERGY

ECOMONDO E KEY ENERGY rappresentano un appuntamento europeo che ha anticipato urgenza e declinazioRimini Fierani della green economy e consente a tutti gli attori di essere partecipi delle sfide e opportunità della nuova era per lo sviluppo sostenibile globale, con benefici in termini occupazionali, di risparmio, di tutela ambientale.

Ai principi dell´economia circolare si ispira anche il nuovo pacchetto legislativo adottato dalla Commissione Ambiente del Parlamento Europeo, mentre non è passato inosservato l´annuncio del London Waste and Recycling Board di Londra guidata dal sindaco Sadiq Khan, per la ricerca di due figure specializzate: un Circular Economy Project Officer.

Tagliato lo scorso anno il traguardo delle venti edizioni con 105.574 visitatori (11.000 stranieri) e 1.200 imprese – ECOMONDO metterà a disposizione nel 2017 un numero ancora più ampio di metri quadri espositivi, grazie ai lavori di ampliamento del quartiere fieristico.

Appuntamento chiave per i trend dello sviluppo dell´economia green

La kermesse riminese, appuntamento chiave per i trend dello sviluppo dell´economia green in tutti i suoi settori e in grado ogni anno di offrire occasioni di crescita per le aziende e tutti gli attori coinvolti si concentrerà sui Paesi del bacino del Mediterraneo, il cui coinvolgimento parte sin d´ora con un fitto calendario di road show. Mercati centrali anche Brasile e Cina.

On stage il nuovo progetto su Trasporto e Mobilità Sostenibile, con tutti gli attori della filiera e l´obiettivo di essere di riferimento su questi temi economia circolarein linea con quanto già sviluppato con Key Energy, H2R, Città Sostenibile. Quest´ultima darà corpo, con uno nuovo format alla visione di una città che cambia pelle, con tema portante la Urban Circular Economy: mobilità, trasporto e rigenerazione urbana sempre più connessi con soluzioni altamente tecnologiche per un approccio industriale a larga scala.
Inoltre, il nuovo spazio sul dissesto idrogeologico e alla prevenzione dei rischi climatici, tema, soprattutto in Italia, sempre più stringente.
Riconfermata e potenziata l´area sul monitoraggio degli inquinanti nelle matrici ´Aria, Acqua e Suolo´.

Risalto al panorama delle start up con Io penso circolare, il progetto lanciato a ECOMONDO 2016, promosso da La Stampa Tuttogreen e Aquafil, uno dei principali attori in Italia e nel mondo nelle fibre sintetiche.
Oltre 200 appuntamenti e un migliaio di relatori nell´offerta convegnistica concentrata su focus tematici con la guida dei Comitati Tecnico Scientifici presieduti da Fabio Fava (ECOMONDO) e Gianni Silvestrini (KEY ENERGY).

14 giugno 2017

Articoli che potrebbero interessarti...

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento