Crowdfunding per l’e-commerce ‘ValGiò i cibi buoni e giusti’

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

sostenibilità – Prende il via la campagnia sociale di crowdfunding a sostegno dell’e-commerce ‘ValGiò – i cibi buoni e giusti’.
La nuova piattaforma punta alla vendita di prodotti coltivati in orti sostenibili da giovani in condizioni di svantaggio.

‘ValGiò – i cibi buoni e giusti’ è uno dei tre nuovi progetti di enti non profit culturali e sociali vincitori del bando +Risorse di Fondazione Sviluppo e Crescita Crt ed Eppela per i quali è partita la campagna di crowdfunding (fino al 18 marzo).

‘ValGiò – i cibi buoni e giusti’ è promosso dall’Associazione Maria Madre della Provvidenza Giorgio Valsania Onlus (Caselle Torinese) in memoria di un ragazzo scomparso a 18 anni per un tragico incidente stradale. orto3

In questi anni AMMP ha portato avanti il progetto Orti Sostenibili, ovvero 2 orti sociali presenti a Caselle T.se (TO) e a Torrazza P.te (TO), luoghi dove AMMP ha potuto occupare giovani in situazione di svantaggio, insegnando loro il mestiere dell’agricoltore e remunerandoli per il lavoro svolto.

Gli Orti Sostenibili hanno un duplice obiettivo, contrastare il disagio giovanile creando nuovi posti di lavoro a loro dedicati e coltivare prodotti freschi ortofrutticoli da distribuire sul territorio alle famiglie bisognose, puntando a commercializzare le eccedenze sul web.

Obiettivo della raccolta fondi, in sintesi, è quello di realizzare un packaging strategico dei prodotti ValGiò e una piattaforma di e-commerce supportata da un piano di web marketing e comunicazione. Il tutto per arrivare all’aumento delle giovani risorse lavorative e ad aiutare sempre più famiglie.

Il meccanismo di raccolta fondi prevede che al raggiungimento del 50% dell’obiettivo fissato, le donazioni dei cittadini saranno raddoppiate da Fondazione Sviluppo e Crescita Crt secondo il meccanismo del matching grant: il tetto massimo di risorse disponibili per l’intero progetto ammonta a 80mila euro.

Pomodoro“Sperimentiamo una modalità innovativa di fare filantropia – spiega il segretario generale della Fondazione Sviluppo e Crescita Crt, Massimo Lapucci – con il crowdfunding, infatti, possiamo far emergere progetti e idee il cui valore sociale e culturale è riconosciuto dai cittadini e, in alcuni casi anche da istituzioni del territorio, attraverso le donazioni on line”.

“Il successo delle prime quattro campagne di crowdfunding – dichiara l’amministratore delegato di Eppela, Nicola Lencioni – ci rende fieri della nostra collaborazione con Fondazione Sviluppo e Crescita Crt e certi che la partnership con fondazioni di origine bancaria, intrapresa da Eppela in Italia, sia la strada giusta per valorizzare iniziative culturali e sociali regionali”.

“L’entusiasmo ci porta a pensare in grande ed è per questo che presentiamo la nostra idea di lancio dei prodotti sul web tramite la piattaforma e-commerce: porteremo lontano il nostro messaggio di solidarietà utilizzando IL WEB come principale canale di comunicazione – spiegano in AMMP -.
Per poterci affacciare sul mercato del “food” vogliamo approntare un piano di “marketing strategico” che possa valorizzare i nostri prodotti e rendere più semplice la ricerca di ValGiò a tutti coloro che hanno a cuore i nostri valori, sintetizzati nello slogan “i cibi buoni e giusti”.

09 febbraio 2017

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli che potrebbero interessarti...

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento