Con marzo torna il ‘Mese del riciclo di carta e cartone’

riciclo carta e cartone – Spesso ci si chiede quale fine fanno carta e cartone che scegliamo di separare dagli altri rifiuti, quali sono le potenzialità di questo materiale in fase di riciclo e quali sono i passaggi necessari perchè il riciclo comporti una trasformazione in prodotto.

La risposta è offerta su un piatto d’argento dalla seconda edizione de il ‘Mese del Riciclo di carta e cartone’ un ricco programma di eventi per valorizzare il materiale e il ruolo dell’industria del riciclo a livello locale e nazionale.

A promuovere l’iniziativa è Comieco affiancata da Federazione Carta e Grafica, Assocarta, Assografici e Unirima e forte del patrocinio di Anci, Progetto Economia Circolare di Confindustria e Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

carta e cartone migliori amici della nostra città

Marzo 2019 si trasforma in un contenitore culturale capace di parlare di sostenibilità a più livelli, un mese che dà spazio a tutti – famiglie, scuole, media, istituzioni, associazioni, aziende – per far sapere che carta e cartone sono i migliori amici della nostra città e sono preziosi, sempre.

Il mese del riciclo di carta e cartone nasce per essere un racconto corale dal quale ci si attende:
– un miglioramento del dibattito sui temi ambientali legati al riciclo dei rifiuti e dell’informazione sui packaging sostenibili e sulla prevenzione;
– la valorizzazione delle esperienze locali e dei risultati della filiera del riciclo;
– la mobilitazione dei cittadini nel fare e far fare sempre meglio la raccolta differenziata.

Sostieni il mese del riciclo di carta e cartone

Per sostenere il mese del riciclo di carta e cartone non resta che:

Segnalare l’iniziativa;
Trovare l’iniziativa più vicina e partecipare;
Utilizzare la firma personalizzata perle proprie mail.

“In Italia oggi si ricicla l’80% degli imballaggi cellulosici, una quantità pari a 10 tonnellate di macero al minuto – sottolinea Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco -. Inoltre l’apertura di tre nuove cartiere sul territorio nazionale, con una capacità di riciclo di circa 1,2 milioni di tonnellate, permetterà di gestire l’aumentata offerta di macero, garantendo così un importante sbocco interno al materiale raccolto dai Comuni.

Gli ottimi risultati ottenuti nella raccolta differenziata, con quasi 3,3 milioni di tonnellate di carta e cartone raccolte nel 2017, pongono l’Italia ai primi posti in Europa e l’obiettivo fissato dall’Unione Europea di raccogliere 3,5 milioni di tonnellate annue entro il 2020 non sembra così lontano”.

Articoli che potrebbero interessarti...

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento