Bologna capitale mondiale della Dieta Mediterranea

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

alimentazione mediterranea – Nel 2018 Bologna vestirà i panni di capitale mondiale della Dieta Mediterranea.

Un’opportunità che passa attraverso l’impegno ad ospitare primi Stati generali della Dieta Mediterranea, offrendo uno spazio consono ad un importante modello nutrizionale di cui si parlerà ampiamente grazie ad un ricco programma di incontri, dialoghi, lezioni e seminari dall’emblematico titolo “alimentare il futuro”.

Teatro degli eventi il Parco Agroalimentare Fico Eataly World che apre il 2018 grazie ad un calendario estremamente ricco, realizzato di tutto punto dalla Fondazione Fico per l’Educazione Alimentare e alla Sostenibilità.
Si tratta di oltre 40 eventi nei primi 90 giorni dell’anno, dal 10 gennaio al 28 marzo, riuniti in un cartellone curato da un network di riferimento per la culturaagroalimentare e la cura della salute.

Partner della Fondazione FICO nella realizzazione degli appuntamenti dedicati al cibo e rivolti a cittadini di ogni età, dai banchi di scuola ai “diversamente giovani” nel terzo tempo della vita, sono Enpab – Ente nazionale di Previdenza e Assistenza Biologi, Azienda USL di Bologna, Università Suor Orsola BenincasaMedEat Research di Napoli e Last Minute Market.

«E con l’avvio del 2018, la nostra prima stagione di promozione dell’educazione alimentare – anticipa il presidente di Fondazione FICO Andrea Segrè – le attività rivolte al pubblico troveranno un momento di alto rilievo: nell’anno che celebra il cibo italiano in rapporto alla cultura, Bologna sarà la capitale mondiale della Dieta Mediterranea”.

I primi “Stati generali” internazionali  il 16 novembre a Bologna

Il 16 novembre infatti Bologna ospiterà i primi “Stati generali” internazionali promossi dal Governo italiano sul modello nutrizionale più sano e sostenibile nella storia dell’umanità. L’evento sarà programmato nell’ambito della 3^ edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo e proprio la Dieta Mediterranea sarà alla base di uno specifico Protocollo d’Intesa per la valorizzazione all’estero della Cucina Italiana di Qualità.

«Fondazione FICO investe nell’educazione alimentare dei cittadini: un obiettivo per il quale ha messo a budget 100mila euro in questo 2018, come da mandato dei suoi soci – sottolinea il segretario generale di Fondazione FICO Alessandro Bonfiglioli».

«In questa direzione puntiamo ad offrire, a regime, un evento culturale, scientifico o tecnico per ogni giornata di apertura di FICO», spiega il coordinatore scientifico della Fondazione, Duccio Caccioni.

La Fondazione FICO promuove la Dieta Mediterranea e i benefici per la salute

«La Fondazione FICO promuove la Dieta Mediterranea e i benefici per la salute. Enpab ha appoggiato il progetto anche per l’interesse scientifico che, da Fico, si svilupperà per i biologi – spiega la presidente Enpab Tiziana Stallone».

«Prima del gusto, dell’etica, dell’economia – afferma Chiara Gibertoni, direttore generale dell’Azienda Usl di Bologna – mangiare è anzitutto una scelta di salute. La partecipazione dell’Azienda USL di Bologna alla Fondazione FICO è un’ulteriore importante occasione per la diffusione e divulgazione di conoscenze scientifiche e sanitarie sui temi dell’alimentazione e della nutrizione, per educare i cittadini a prendersi cura di sè stessi, della propria famiglia».

«Sarà un ciclo dedicato ai cibi-simbolo del Belpaese – sottolinea Marino Niola ed Elisabetta Moro per l’Università Suor Orsola Benincasa – MedEat Research –. Un palinsesto di incontri che si inserisce perfettamente nell’asse Bologna-Napoli: le due capitali gastronomiche d’Italia sono senz’altro i “poli” ottimali per lanciare un’iniziativa di informazione, di formazione e comunicazione intorno ai beni agroalimentari, petrolio verde del futuro».

Il programma completo …

Articoli che potrebbero interessarti...

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento