ricette di stagione/ gamberi e topinambur

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Per chi vuole perdere peso a partire dalla tavola il consiglio è quello di prepare ricette a base di topinambur.
La pianta ha proprietà benefiche importanti.
Conosciuto col nome tartufo di canna e carciofo di Gerusalemme è ideale per perdere peso, riattivare l’intestino pigro, abbassare il livello di assorbimento degli zuccheri e dei grassi da parte dell’intestino, consente inoltre di tenere sotto controllo i livelli glicemici e il colesterolo.
Il topinambur è quindi un toccasana per diabetici e per chi soffre di obesità.

Un’interessante idea su come cucinarlo ci viene proposta dal team de La Lumaca Viviverde che ce lo presenta come elemento base in una ricetta con parmigiano e gamberi.

Ecco gli ingredienti:
– 10 gamberi (mazzancolle)
– 3 topinambur
– 50 g di parmigiano reggiano grattato
– un filo d’olio
– zenzero in polvere, sale.

La ricetta proposta è da prepararsi per 2 persone e necessita di circa 20 minuti per predisporla.
Si comincia con il pulire il topinambur. Una volta tagliato a cubetti lo si fa rosolare in una casseruola con un filo d’olio, e un’aggiustatina di sale.

Pulite per bene i gamberi e cuoceteli in un’altra padella con un filo d’olio, sale e zenzero in polvere. Su un pezzo di carta forno disponete il Parmigiano grattugiato a cui darete una forma rotonda di circa 10/15 cm di diametro. Ponete nel micro-onde per circa 20 secondi alla massima potenza. Quando il formaggio si sarà sciolto prendete la cialda (con anche la carta), adagiatela a testa in giù su un bicchiere e premete perché prenda la forma di un cestino e lasciatela raffreddare.
Adagiate i gamberi e i cubetti di topinambur nel cestino di Parmigiano e servite come antipasto.

L’arte del riciclo in cucina …
Le croste del Parmigiano Reggiano sono commestibili e ottime per insaporire zuppe e minestroni: si devono pulire bene e raschiare, poi si aggiungono al minestrone durante la cottura. In questo modo oltre ad insaporire la minestra, diventano morbide e ottime da mangiare. Si possono anche mangiare abbrustolite sul fuoco o in una padella.

Articoli che potrebbero interessarti...

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Scritto da

Nessun Commento.

Lascia un Commento

Commento